Toyota Trueno AE86
日本製 (Made in Japan)

日本製 (MADE IN JAPAN) – Toyota Trueno AE86



Per ringraziarti della visita c'è un regalo per te. Uno speciale ebook dedicato agli amanti dell' Assetto Sportivo. Clicca sull'immagine che trovi qui sopra, registrati, segui le istruzioni e scarica l'ebook e tutti gli altri contenuti in regalo che abbiamo preparato per te. Ti aspettiamo!

 

................................................................


Toyota Trueno AE86

Non potevo non inaugurare questa sezione MADE IN JAPAN, se non con l’auto che più di tutte rappresenta il mio personale Sol Levante, ovvero la Toyota Trueno AE86. Adesso voi direte, i più attenti soprattutto, ma non ne avevi già parlato nell’articolo che riguardava il drifting? Ebbene sì, è proprio lì che ha fatto la sua prima comparsa!

Toyota Trueno AE86

Partiamo con un po’ di storia e dati tecnici. Il progetto nasce nel 1983, nella sede giapponese della Toyota, quinta erede della serie “Corolla” (questo è il nome scelto per le auto dedicate al mercato europeo), dalle forme compatte e poco vistose, ha una lunghezza di 418 cm, larghezza 163 cm e altezza di 134 cm; due le versioni Trueno e Levin, entrambe predisposte per l’allestimento coupè o berlina. E la sigla AE86? Dalla Toyota mi hanno risposto così: A = modello dell’auto; E = serie Corolla; 8 = quinta generazione della serie; 6 = tipologia di carrozzeria; ma nello slang comune è più semplicemente la Hachi (8), Roku (6) ハチロク!

Toyota Trueno AE86

Quindi differenze tra Trueno e Levin? Principalmente i gruppi ottici anteriori, nella Trueno sono a scomparsa nel cofano, per la Levin invece abbiamo quelli fissi. Se cercate bene poi, non vedrete mai l’attuale logo TOYOTA su calandra anteriore e portellone posteriore, in quanto l’attuale logo è stato concepito verso la fine degli anni ’90. Dotata di trazione posteriore (ancora per poco), la AE86 montava di serie un motore 4 cilindri a doppio albero a camme, il mitico TWINCAM 4A-GE a iniezione, usato poi anche per la prima tranche di Toyota MR2. Potenza massima 120 cavalli e 142 Nm, cambio manuale a 5 rapporti, inoltre era previsto di serie anche il sistema T-VIS (Toyota Variabile Intake System) ovvero un sistema di aspirazione a geometria variabile per incrementare le prestazioni dei motori multivalve a regimi medio – bassi.

Toyota Trueno AE86

A completamento dei mezzi tecnici abbiamo, freni a disco autoventilati, sospensioni McPherson anteriormente e con una struttura a ponte rigido a quattro bracci con molle elicoidali al posteriore. Barre stabilizzatrici e differenziale autobloccante completano l’armamentario. Tra i vari modelli di AE86 spicca la Special Edition Corolla Levin GT Apex: realizzata su base AE85, un restyling alla carrozzeria ne varia alcune componenti e viene introdotta una nuova livrea bi-color, servosterzo idraulico e il differenziale autobloccante spariscono e la potenza del motore, sempre 4A-GE DOHC, passa da 120 a 130 cavalli, rimangono invariati invece sia il cambio manuale a 5 rapporti che l’impianto frenante e le sospensioni.

Toyota Trueno AE86

Persona di spicco nello sviluppo del progetto AE86 fu l’ingegnere meccanico Nobuaki Katayama, il quale, non molto tempo dopo, fu insignito del titolo di capo dipartimento Toyota Motorsport. A livello di competizioni, la AE86 si è “divertita” in tutti i settori, abbiamo informazioni sia da gare di categoria Gruppo A e Gruppo N (Irlanda e Finlandia), sia da gare su circuito come il campionato JTCC (oggi SuperGT), ETCC (vincendo il titolo Costruttori nel 1986) e anche nel D1 Grand Prix, in cui il peso non eccessivo dell’auto e la facilità nel modificarne prestazioni e maneggevolezza, hanno reso la AE86 molto apprezzata dai piloti e dal pubblico di appassionati. A completamento, solo per dovere di cronaca, e come inizio del moderno drifting, possono rientrare nell’ambito “competizioni” anche le corse degli “Hashiriya”, street racers Giapponesi nei passi di montagna, “togue”, di cui il campione Keiichi Tshuchiya ne è stato prima un’abile asso per poi dedicarsi esclusivamente alle gare su circuito, diventando insegnante, giudice nelle competizioni e idolo indiscusso per le future generazioni nonché primo Drift King!

Toyota Trueno AE86

 

Per ringraziare la AE86 della sua onorata carriera la Toyota nel 2010 ha deciso di “dedicarle” un modello accattivante e prestazionale ovvero la GT-86 e dato che i Giapponesi non lasciano nulla al caso il nome GT86, non poteva significare altro se non, Great Thanks 86!

Toyota Trueno AE86


About the author

Relative Posts

Leave a Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published.